Celebrata la Festa della Repubblica Italiana alla Casa d’Italia


04 Jun

CORRIERE ITALIANO | Fabrizio Intravaia

Alla presenza di numerose personalità del mondo politico, istituzionale, economico e sociale, e di diversi rappresentanti di enti, organismi e associazioni, è stata celebrata, il 2 giugno, tra le storiche mura della Casa d’Italia, la Festa della Repubblica Italiana.

A fare gli onori di “Casa”, oltre al suo presidente, Gino Berretta, sono stati il Console, Lorenzo Solinas, che ha dato il benvenuto ai numerosi ospiti presenti, e la Console Generale d’Italia a Montréal, Silvia Costantini, che ha voluto fortemente organizzare la Festa proprio in questo luogo considerato un «punto di riferimento solido per la comunità italiana a Montréal».

Dopo aver portato il saluto dell’Ambasciatore d’Italia in Canada, Claudio Taffuri, la Console Generale Costantini, a poco più di due mesi dal suo insediamento alla testa del Consolato, ha ricordato che tra i principali obiettivi del suo mandato, con un occhio attento sia al passato che al futuro, tanto alle tradizioni che alle novità, «c’è quello di riunire i vari strati della comunità italiana e italo-quebecchese per creare un’unica comunità forte e coesa. Il mio ruolo – ha detto – è di agire da ponte per creare e incentivare occasioni di scambio e interazione. Ma per realizzare questo progetto ambizioso ho bisogno di tutti voi. Sono certa – ha aggiunto – di poter contare sulla vostra cooperazione per aiutarmi a promuovere il nostro Paese in tutti i settori, economici, scientifici, sociali e culturali, con l’obiettivo di incentivare sempre di più gli scambi tra l’Italia e il Québec e di rafforzare i legami con la comunità italiana montrealese».

A portare il loro saluto sono stati anche David Lametti, Ministro della Giustizia e Procuratore generale del Canada; Francesca La Marca, deputata della circoscrizione Nord e Centro America, Louis Lemieux, in rappresentanza del Governo del Québec, e l’ingegnere Claudio Palmisano che ha ricordato il 10° anniversario del terremoto de L’Aquila e la visita prevista in ottobre della compagnia teatrale aquilana “La Piccola Brigata”.

Al termine delle celebrazioni sono state consegnate le onorificenze al merito della Repubblica Italiana.

www.corriereitaliano.com